Passa ai contenuti principali

Staff Benda Bilili: Très très fort (recensione album)

Staff Benda BililiIl nome Staff Benda Bilili non è noto, ma è degno di grande attenzione. Si tratta di una band a dir poco interessante, che va conosciuta e ascoltata. È composta da otto musicisti di strada che hanno una particolarità: sono tutti paraplegici e vivono nei dintorni dello zoo di Kinshasa, in Congo. Il più giovane, considerato il virtuoso del gruppo, ha 17 anni e suona la chitarra; il più anziano ne ha 55. Si muovono su eccentrici e fantasiosi tricicli artigianali, dalle fogge personalizzate.

Ora hanno realizzato un cd di notevole pregio, “Très très fort”, edito dall’etichetta belga Crammed Disc, che per l’Italia si appoggia a Materiali sonori.

Nella loro musica si intrecciano sonorità che hanno le loro radici nella cultura locale, pur espandendosi fino a contenere echi cubani, rhythm and blues, reggae e funky. Il tutto eseguito rigorosamente con strumentazione acustica e tradizionale.

Il contesto in cui suonano e cantano è quello delle vie di Kinshasa, caratterizzato dalla presenza dei bambini di strada abbandonati, che si contano in diverse migliaia. Il loro nome, sheges, è quello dato ai bambini soldato che nel 1997 sono entrati nella capitale con un aspetto che richiamava quello di Che Guevara (da cui sheges). Ora chiedono la carità nelle strade, lucidano le scarpe ai passanti (come i nostri sciuscià testimoniati dal bellissimo film omonimo di De Sica) e vivono di espedienti. Accanto a questi bambini, che costituiscono la popolazione più numerosa delle strade di Kinshasa, si trovano i disabili che si aggirano con i loro tricicli, organizzati in un sindacato denominato Plateforme. Molti sheges godono della loro protezione.

Il disco, come si diceva, è affascinante, le sonorità sono gradevoli, le canzoni sono ricche di storie personali, di ricordi della comunità, di richiami alla tradizione. Tutti i brani sono stati registrati all’aperto, soprattutto nel giardino zoologico vicino al centro della capitale, con dodici microfoni che colgono ogni sfumatura della loro musica e dell’ambiente.

I musicisti dello Staff Benda Bilili si considerano i veri giornalisti di Kinshasa, poiché le loro canzoni documentano eventi della quotidianità e contengono consigli per i loro concittadini, compresa la necessità di vaccinare i bambini contro la poliomielite.

L’idea di far conoscere questa band è nata in alcuni musicisti inglesi e statunitensi (tra i quali i Massive Attack) che sono andati in Congo nel 2007 e ne sono rimasti colpiti dalla dolcezza e dall’energia sprigionata dalla loro musica.

Recensione di Gian Luca Barbieri

Staff Benda Bilili Myspace

Commenti

Post popolari in questo blog

All or Nothing at All è la prima canzone registrata da Frank Sinatra

All Or Nothing At All è una canzone scritta nel 1939. Le parole sono state scritte da Jack Lawrence ed è stata messa in musica da Arthur Altamn. Il primo artista ad interpretare questo brano fu Frank Sinatra, ed è stata la sua prima canzone registrata di tutta la sua carriera. Successivamente, venne interpretata da molti artisti fra i quali Jimmy Scott, Billie Holiday, Chet Baker, Johnny Pace, John Coltrane, Freddie Hubbard, Diana Krall, Barry Manilow, Sarah Vaughan, Ian Shaw e molti altri.


Frank Sinatra: All or Nothing at All (testo canzone)

Eugenio Finardi sbarca a Londra con il ''Fibrillante Tour''

A un anno esatto dalla pubblicazione del disco “FIBRILLANTE” e dopo il grandissimo successo ottenuto in più di 70 date live in tutta Italia, il cantautore milanese Eugenio Finardi sarà per la prima volta in concerto a Londra, il 29 gennaio, al Dingwalls (Middle Yard, Camden Lock), la storica location riservata alla musica live situata nel cuore di Camden.

Ad accompagnare Finardi in questa tappa inglese sarà la band con cui ha scritto e registrato “Fibrillante” e che, con lui, porterà in scena l’inconfondibile sound rock di Finardi, reinterpretando live i grandi classici del suo repertorio e gli inediti del nuovo album “Fibrillante”: Giovanni “Giuvazza” Maggiore alla chitarra, Marco Lamagna al basso, Claudio Arfinengo alla batteria e Paolo Gambino alle tastiere.

Fonte

Classifica Musica in Italia

Tiziano Ferro col suo The Best apre il nuovo anno in testa alla classifica come risulta dai dati di vendita FIMI/GfK relativi alla settimana dal 29-12-2014 al 04-01-2015. Ecco di seguito tutte le posizioni.

AlbumTiziano Ferro - TZN - The best of Tiziano FerroGianna Nannini - HitaliaVasco Rossi - Sono innocenteModa' - Moda' 2004 - 2014 l'originalePink Floyd - The Endless RiverOne Direction - FourFedez - Pop-hoolistaFrancesco De Gregori - VivavoceAC/DC - Rock Or BustFiorella Mannoia - Fiorella Download (singoli)Hozier - Thake Me To ChurchEnrique Iglesias feat. Sean Paul, Gente De Zona & Descemer Bueno - BailandoFedez feat. Francesca Michielin - MagnificoMarco Mengoni - GuerrieroDavid Guetta feat. Sam Martin - DangerousEd Sheeran - Thinking Out LoudSia - ChandelierLilly Wood & The Prick and Robin Schulz - Prayer in CAronChupa - I'm an AlbatraozThe Avener - Fade Out Lines   Fonte dati: FIMI