Passa ai contenuti principali

The Klezmatics: Wonder Wheel (recensione album)

The Klezmatics - Wonder Wheel - cd coverI Klezmatics costituiscono una delle realtà più vivaci e originali del panorama della musica klezmer a livello internazionale. Purtroppo però in Italia non sono sufficientemente conosciuti. Ora, grazie a Felmay e a Egea è disponibile anche da noi il loro sesto album, Wonder Wheel, stampato in Olanda da Frea Records.

Nati nel 1986, si sono subito imposti per l’energia e la vitalità che hanno manifestato sia nelle esecuzioni in studio, sia soprattutto nelle loro performances live.

Il loro Klezmer affonda le radici nella cultura ebraica e nelle tradizioni dell’Europa orientale, ma la sua particolarità è la ricerca insistita della contaminazione con tanti altri modelli musicali, tra i quali i ritmi balcanici, quelli africani, quelli arabi, il gospel, qualche venatura jazz, qualche eco rock...

Caratteristica della loro musica è la ballabilità di molti brani, che non deriva da un’esigenza commerciale, ma nasce naturalmente, spontaneamente, in modo incontenibile dal sangue e dalla corporeità pulsionale di ciascun membro della formazione.

Il loro ultimo disco, Wonder Wheel, ruota intorno ad un progetto più che interessante: grazie alla conoscenza di Nora Guthrie, figlia di Woody e sorella di Arlo, hanno scoperto una particolarità della cultura e della produzione di Woody che non tanti conoscono. Woody aveva una moglie ebrea, la cui madre, Aliza Greenblatt, era un’importante poetessa Yiddish; per questo motivo lo stesso Woody aveva scritto una ricca collezione di canzoni ebraiche, che in parte sono state eseguite da Billy Bragg insieme ai Wilco in due dischi intitolati “Mermaid Avenue I & II”. Ora un progetto analogo, ma basato su presupposti musicali del tutto differenti, viene coltivato e realizzato dai Klezmatics, che dopo sette anni di lavoro portano a compimento questo cd (che nell’edizione europea, quindi anche in quella che si trova nei negozi italiani, presenta anche 2 bonus tracks inedite in più rispetto alle edizioni extraeuropee) in cui i testi di Guthrie sono rivestiti di musiche scritte ed eseguite dalla band con grande apertura a modelli e soluzioni ritmiche e strumentali eterogenee. Così si varia dalle sonorità prettamente klezmer (che peraltro non occupano quella posizione primaria che si potrebbe pensare) a quelle balcaniche, dal country alla musica afro-caraibica, dal folk a echi latini.

I Klezmatics sono Matt Darriau (clarinetto, clarinetto basso, sax, kaval), Lisa Gutkin (violino e viola); Frank London (tromba, corno, tastiere), Paul Morrissett (basso e violino), Lorin Sklamberg (voce solista, accordion, pianoforte). Al loro fianco Susan Mc Keown voce solista, Boo Reiners alle chitarre e al banjo e Kenny Wollesen alla batteria e percussioni.

Un disco variegato e gustoso, una sfida ai generi e alle codificazioni rigide che sarebbe piaciuta allo stesso Guthrie.

The Klezmatics: Sito Ufficiale - Myspace.

Recensione di Gian Luca Barbieri

Commenti

Post popolari in questo blog

All or Nothing at All è la prima canzone registrata da Frank Sinatra

All Or Nothing At All è una canzone scritta nel 1939. Le parole sono state scritte da Jack Lawrence ed è stata messa in musica da Arthur Altamn. Il primo artista ad interpretare questo brano fu Frank Sinatra, ed è stata la sua prima canzone registrata di tutta la sua carriera. Successivamente, venne interpretata da molti artisti fra i quali Jimmy Scott, Billie Holiday, Chet Baker, Johnny Pace, John Coltrane, Freddie Hubbard, Diana Krall, Barry Manilow, Sarah Vaughan, Ian Shaw e molti altri.


Frank Sinatra: All or Nothing at All (testo canzone)

Eugenio Finardi sbarca a Londra con il ''Fibrillante Tour''

A un anno esatto dalla pubblicazione del disco “FIBRILLANTE” e dopo il grandissimo successo ottenuto in più di 70 date live in tutta Italia, il cantautore milanese Eugenio Finardi sarà per la prima volta in concerto a Londra, il 29 gennaio, al Dingwalls (Middle Yard, Camden Lock), la storica location riservata alla musica live situata nel cuore di Camden.

Ad accompagnare Finardi in questa tappa inglese sarà la band con cui ha scritto e registrato “Fibrillante” e che, con lui, porterà in scena l’inconfondibile sound rock di Finardi, reinterpretando live i grandi classici del suo repertorio e gli inediti del nuovo album “Fibrillante”: Giovanni “Giuvazza” Maggiore alla chitarra, Marco Lamagna al basso, Claudio Arfinengo alla batteria e Paolo Gambino alle tastiere.

Fonte

Classifica Musica in Italia

Tiziano Ferro col suo The Best apre il nuovo anno in testa alla classifica come risulta dai dati di vendita FIMI/GfK relativi alla settimana dal 29-12-2014 al 04-01-2015. Ecco di seguito tutte le posizioni.

AlbumTiziano Ferro - TZN - The best of Tiziano FerroGianna Nannini - HitaliaVasco Rossi - Sono innocenteModa' - Moda' 2004 - 2014 l'originalePink Floyd - The Endless RiverOne Direction - FourFedez - Pop-hoolistaFrancesco De Gregori - VivavoceAC/DC - Rock Or BustFiorella Mannoia - Fiorella Download (singoli)Hozier - Thake Me To ChurchEnrique Iglesias feat. Sean Paul, Gente De Zona & Descemer Bueno - BailandoFedez feat. Francesca Michielin - MagnificoMarco Mengoni - GuerrieroDavid Guetta feat. Sam Martin - DangerousEd Sheeran - Thinking Out LoudSia - ChandelierLilly Wood & The Prick and Robin Schulz - Prayer in CAronChupa - I'm an AlbatraozThe Avener - Fade Out Lines   Fonte dati: FIMI