Passa ai contenuti principali

Yusuf Islam - Cat Stevens: An Other Cup

yusuf-catstevensE' uscito il 10 novembre ‘An Other Cup’ il nuovo splendido album di Yusuf in 2 versioni:

la versione standard con 11 brani e l’edizione limitata deluxe con 12 brani, un packaging bellissimo e un booklet illustrato di 44 pagine. Fra i brani interpretati nel suo inconfondibile stile spiccano il singolo “Heaven (True Love)”, “Maybe There’s A World” e una bellissima versione di “Don’t Let Me Be Misunderstood”

Yusuf manca dalle scene da ben 28 anni (era il 1978 quando, dopo una carriera di grandissimo successo, decide di abbandonare la musica e le luci della ribalta per dedicarsi alla religione musulmana) e a una vita passata all'insegna della spiritualità e dedicata ad attività a scopo benefico e umanitario.

Negli anni 60 e primi anni 70, Steven Demetre Georgiou di padre greco-cipriota e madre svedese, con il nome d'arte Cat Stevens sale ai vertici delle classifiche ottenendo un successo incomparabile durante l'era della 'pop revolution'. Persona sensibile, Cat Stevens è alla ricerca di risposte alle tante domande spirituali che lo assillano. Si ammala di tubercolosi e durante la degenza opedaliera inizia a studiare le religioni, lo Zen Buddismo, l'Induismo e altre forme di misticismo e poi 'incontra' l'opera del sommo poeta musulmano Jalalluddin Rumi. Successivamente, durante un soggiorno a Malibu a casa del suo produttore discografico, decide di andare a nuotare nell'oceano Pacifico, ignaro delle forti correnti. Non riesce a tornare a riva, e resta in balia della corrente rischiando di morire annegato - in quel momento invoca Dio e dice "Se mi salvi dedicherò la mia vita a Te". E così fu.

Poco tempo dopo suo fratello gli regala il Corano, la bibbia dei musulmani e nell'inverno del 1977 entra per la prima volta in una moschea per dichiarare la sua fede. Il Corano non vieta la musica, ma dichiara immorale avere falsi idoli, essere avidi, egoisti e in continua competizione, e Cat Stevens, che ora si fa chiamare Yusuf Islam, non riesce più a conciliare la sua vita da popstar con quella da uomo religioso e spirituale.

Molti fans ed estimatori della sua musica non si capacitano di questa sua decisione. Ma i suoi dischi continuano a vendere incantando fans di tutte le generazioni (Catch Bull At Four, Mona Bone Jackson, Tea For The Tillerman, Buddha and the Chocolate Box ecc).

Dopo 28 anni, a causa delle tensioni che si sono create fra la sua religione d'adozione e il mondo occidentale trova l'ispirazione di tornare ad occuparsi di musica e completa le molte canzoni ed opere che giacevano da anni nella sua memoria musicale.

Il nuovo album esce esattamente 40 anni dopo la pubblicazione della sua opera d'esordio "I Love My Dog" (1966) dall'album "Matthew and Son".

"C'erano 100 motivi per lasciare l'industria discografica, non meno quella di aver trovato la mia strada spirituale. Oggi ci sono forse 101 motivi per spiegare il perchè sento che è giusto tornare a fare musica e cantare della vita in questo fragile mondo. Sono in una posizione unica come lo specchio attraverso il quale i musulmani vedono il mondo occidentale e l'occidente vede l'Islam" dice con serenità Yusuf Islam.

Negli ultimi anni Yusuf ha partecipato al Nelson Mandela Tribute Concert nel 2003, ha cantato 'Father and Son' (originalmente da 'Tea for the Tillerman') con Ronan Keating e ha suonato la chitarra in un album di Dolly Parton. Nel 2003 Yusuf Islam ha ricevuto il 'World Social Award' per il suo impegno negli aiuti umanitari. Questo premio è stato assegnato in anni precedenti a Papa Giovanni Paolo II, Steven Spielberg, e Sir Paul McCartney. Nel 2004 gli è stato assegnato anche il premio "Man Of Peace" dal comitato 'Nobel per la Pace', nel 2005 ha ricevuto una laurea ad honorem dall'Università di Gloucestershire per i suoi contributi all'educazione e alle sue molteplici iniziative a scopo umanitario (ha formato una società benefica per aiutare le vittime della fame nel mondo chiamata "Small Kindness -http://www.smallkindness.org/ " riconosciuta dall'Onu ).

Yusuf continua a vivere a Londra, dove, sposato con due figli, partecipa attivamente alla comunità musulmana, soprattutto nell'ambito dell'educazione.

David Joseph - co-presidente della Polydor dice :

"Yusuf è uno degli artisti più unici che l'Inghilterra abbia mai prodotto. Il nuovo album è sensazionale e sarà uno dei maggiori e più validi album dell'anno.

La voce e le melodie di Yusuf sono semplicemente senza tempo."

Link:
www.yusufislam.com
www.yusufislam.org.uk
www.universalmusic.it

Commenti

Michele ha detto…
Veramente un cd molto bello, il tempo sembra essersi fermato.
All'interno del cd il significato del titolo molto poetico

Post popolari in questo blog

Showcase dei Sonohra nei maggiori store d'Italia

I Sonohra, il duo formato dai fratelli veronesi Luca e Diego Fainello (entrambi chitarra acustica e voce), continuano a mietere successi. Dopo essersi aggiudicati con il brano "L'amore" la vittoria nella categoria giovani della 58ma edizione del Festival di Sanremo, il loro album d'esordio "Liberi da sempre" (pubblicato il 29 febbraio da SonyBMG) risale nella classifica FIMI-Nielsen al 6° posto dopo Jovanotti, Winehouse, Pooh, Nannini e Cammariere risultando l'album più venduto tra i giovani che hanno partecipato al festival e il secondo album più venduto (dopo Cammariere) tra gli artisti "sanremesi". Sale anche il singolo "L'amore" al 13° posto della classifica ufficiale dei singoli più scaricati.

Luca e Diego saranno protagonisti di un tour che li porterà negli store delle maggiori città italiane dove suoneranno dal vivo alcuni brani del loro album di debutto. Tutti gli iscritti alla newsletter dei Sonohra attraverso il sito leg…

Luvi De André ha classe da vendere

Guarda - Intervista di Fabio Fazio (RAI3)

Luvi De André, la figlia di Fabrizio De André, debutta al 28 posto della classifica di vendita con il primo album "Io non sono innocente" accolto con successo dalla critica e dal pubblico.

Ecco cosa ne pensa la critica:

"Una forte personalità interpretativa, una grinta notevole", Mario Luzzato Fegiz, Il Corriere della Sera.
"Ha classe da vendere", Flavio Brighenti, XL.
"Un debutto dalla sincerità feroce....le sfumature e i colori di un lavoro d'autore", Marco Mangiarotti, QN.
"Questo è solo l'inizio di strada davanti Luvi ne ha parecchia", Gigi Vesigna, Famiglia Cristiana.
"Papà sarebbe contento", Massimo Gatto, L'Avvenire.
"Atmosfere sospese, contrasti tra strappi e carezze, rabbia e dolcezza, senso dell'attesa, paura e desiderio di realizzare i sogni", Paola Maraone, Marie Claire.
"Voce forte sicura e drammatica", Marinella Venegoni, La Stampa.
"Una ra…

David Guetta: Gettin’ over you, il video su youtube

In anteprima da oggi su youtube il video del nuovo brano
“Gettin’ over you”
con Chris Willis feat. Fergie (Black Eyed Peas) e LMFAO
il 28 maggio ospite con Chris Willis ai WIND MUSIC AWARDS
live il 28 maggio a MILAno e il 29 maggio a ROMA
il 25 maggio esce “ONE LOVE – new version” (con il nuovo singolo)


David Guetta ha già pronto quello che si appresta ad essere il nuovo tormentone dell’estate: “Gettin’ over you”, il brano che vede la collaborazione del cantante americano Chris Willis, della frontwoman dei Black Eyed Peas Fergie e del duo hip hop LMFAO. Il brano verrà inserito nella nuova versione di “One Love” album di Guetta che su iTunes, dove è già disponibile, è nella Top Ten degli album più venduti in Italia.

Da oggi su youtube la premiere del video del brano che vede accanto al produttore ed artista internazionale David Guetta, a Chris Willis, a Fergie e LMFAO un cast di “party people” che ha entusiasmato il set del video a Los Angeles! Il video del brano è visibile su http://www.yout…