lunedì, luglio 19, 2010

Danger Mouse and Sparklehorse: Dark Night Of The Soul, nuovo album

Danger Mouse and SparklehorseDANGER MOUSE & SPARKLEHORSE

Il 13 luglio è uscito l’album

“DARK NIGHT OF THE SOUL”


“Bellissimo e ossessionante, cupo e surreale, estremamente coinvolgente, un album che ipnotizza ascolto dopo ascolto” questi sono alcuni dei commenti raccolti dalla stampa internazionale alla presentazione di “Dark Night of the soul”, album di Danger Mouse & SPARKLEHORSE pubblicato in Italia da EMI Music martedì 13 luglio.

La storia ormai è più che nota. Riassumiamo per chi si fosse distratto: Danger Mouse (produttore e metà dei Gnarls Barkley) e Mark Linkous, meglio conosciuto come Sparklehorse, si riuniscono – e riuniscono una quantità spropositata di artisti – per realizzare quello che da più parti viene preventivamente chiamato "il disco del secolo", un grande album di pop alternativo distorto e psichedelico, a cui le guest star aggiungono tocchi di punk, noise e intellettualismo cinematografico.

L’album contiene 13 tracce per 11 ospiti illustri chiamati a collaborare alla rinnovata unione tra Danger Mouse (Brian Burton, ovvero Mr. Gnarls Barkley) e Sparklehorse (il talentuoso Mark Linkous). Tra questi David Lynch, reclutato da Danger Mouse (estimatore di vecchia data del regista feticcio), i Flaming Lips, Iggy Pop, Julian Casablancas e Suzanne Vega, solo per citarne alcuni.

Questa la tracklist del disco: “Revenge” (feat. Mark Linkous & The Flaming Lips), “Just War” (feat. Gruff Rhys), “Jaykub” (feat. Jason Lytle), “Little Girl” (feat. Julian Casablancas), “Angel’s Harp” (feat. Black Francis), “Pain” (feat. Iggy Pop), “Star Eyes” (I Can Catch It) (feat. David Lynch), “Everytime I’m With You” (feat. Jason Lytle), “Insane Lullaby” (feat. James Mercer), “Daddy’s God” (feat. Mark Linkous), “The Man Who Played God” (feat. Suzanne Vega), “Grim Augury” (feat. Vic Chesnutt), “Dark Night Of The Soul” (feat. David Lynch).

Il titolo "The Dark Night Of The Soul" (preso da uno scritto di Giovanni della Croce, sacerdote cattolico del sedicesimo secolo) dà un'idea dello svolgimento: le canzoni si snodano attorno a temi come la solitudine, l'amore perduto e sogni inquietanti, e ad accompagnarle c'è la perfetta produzione di Danger Mouse, splendidamente integrata con il sound di Sparklehorse.

www.dangermousesite.com

1 commento:

Andrea Carnevali ha detto...

Ciao, vorrei segnalarti una notizia ma non so come contattarti. Puoi scrivermi alla mail inserita nel form.