mercoledì, ottobre 25, 2006

Il poprato, nuovo singolo di Francesco Camattini

Francesco CamattiniIl poprato - mp3

"Il poprato" è il nuovo singolo di Francesco Camattini, una canzone che con ironia racconta una storia vera, di emigrazione e di emarginazione. Un emigrante italiano alla stazione di Francoforte, anno 1951, una valigia che cade e si apre... fuoriescono aranci, limoni e il "poprato", dolcetto pugliese.

"c'è un poprato che rotola lungo le scale
ma ci sono anche mandorle, aranci e limoni
mi vergogno a raccogliergli, i tedeschi che ridono
la vergogna che rotola..."


L'arrangiamento da orchestrina jazz, curato dal mitico Antonio Marangolo, già arrangiatore di V. Capossela e storico membro della band di Paolo Conte, rende leggera una situazione imbarazzante che sconfina nel ridicolo. Il brano è suonato da Antonio Marangolo (sax), Glauco Zuppiroli (contrabbasso), Achille Succi (clarinetto), Jimmy Villotti (chitarra), Paolo Mozzoni (batteria).

"Il porato" anticipa l'uscita del terzo album di Francesco Camattini che sarà presentato da Lambretta Records e dallo Studio Esagono di Rubiera al MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) il 25 e il 26 novembre a Faenza.

Il nuovo disco segna una svolta artistica per Camattini, dalla ri-narrazione del mito classico, presente in "Ormeggi", all'elaborazione del mito del quotidiano. Quasi un ritorno ai temi trattati in "Le nove stagioni" ma con un'impronta più accattivante, grazie alla collaborazione di musicisti eterogenei.

"I miei primi album erano arrangiati e suonati da musicisti di estrazione classica, quindi era chiara l'impronta musicale che si voleva dare. In questo caso invece, ogni due brani c'è un arrangiatore di estrazione musicale molto diversa, quindi il risultato pur con il mio stile è decisamente un'altra cosa" - dice Francesco - "...fondamentalmente volevo fare un album più fruibile, diciamo più pop se vuoi, facile da ascoltare, e ci stiamo riuscendo. Il loro differente apporto è stato fondamentale a questo scopo, ogni produttore ha dato il suo marchio e si sente, e secondo me è una ricchezza, un valore aggiunto".
Fonte: www.italianissima.net

Per altri download visita il sito di Francesco Camattini.

Nessun commento: