Passa ai contenuti principali

Sanremo 2008: seconda serata con lode a Loredana Bertè

Loredana BertèL'hanno criticata e massacrata... nei blog si leggono commenti e post controversi eppure la Bertè è stata l'unica presenza significativa di questa seconda serata del 58° Festival di Sanremo. Personaggio discutibile quanto si vuole ma Loredana Bertè ha dimostrato ancora una volta di essere ARTISTA in tutto e per tutto. Ha presentato Musica e Parole, una canzone che si appresta a diventare un cult "Noi siamo il futuro con le pezze al c...". E non poteva mancare nemmeno lo scandalo: Sanremo,brano Bertè non è inedito
Il brano "Musica e parole" non sarebbe un inedito ma un rifacimento con un testo diverso di "Ultimo segreto", un brano del 1988 prodotto da Tullio De Piscopo e Alberto Radius. La cantante di allora, Ornella Ventura, ha annunciato al settimanale "Di Tutto" che ora intende adire le vie legali... De Piscopo però scagiona la Bertè. "Sicuramente lei è ignara - dice - ma questa è una cover".

Cover o no sta di fatto che la presenza della Bertè ha rinvigorito per un attimo il Festival che anche per la seconda serata è stato un fallimento di ascolti, totalizzando nella prima parte 8 milioni e 271mila telespettatori con il 29.72% di share, e nella seconda il 37.48% con 4 milioni e 925mila utenti. La media è stata del 32.33%, pari a 6 milioni e 500mila telespettatori.

Tornando alla Bertè sono daccordo con quanto afferma Franco Zanetti su Rockol.it
Loredana è un caso umano.. la sceneggiata televisiva di ieri sera - con Pippo Baudo che consolava e tranquillizzava Loredana da buon amico, e Piero Chiambretti che faceva le controscene comiche - è stata un modo ingeneroso e crudele di fare spettacolo di una miseria umana. Si diceva, qui, fra giornalisti: però almeno farle fare Sanremo è un modo per farla contenta, per darle un momento di contentezza. Bene. Allora invitiamola come superospite: se lo merita, per la carriera che ha alle spalle, quanto e più di certi altri superospiti italiani. Diamole uno spazio, per farne ciò che vuole. Ma non usiamola come espediente per alzare gli ascolti..

Commenti

Finazio ha detto…
Sono d'accordo anch'io con Zanetti. E' ingiusto che un'artista come Loredana debba elemosinare partecipazioni. Negli Usa sarebbe al livello di Tina Turner, qui si parla di lei solo per i ricoveri in psichiatria.

Post popolari in questo blog

All or Nothing at All è la prima canzone registrata da Frank Sinatra

All Or Nothing At All è una canzone scritta nel 1939. Le parole sono state scritte da Jack Lawrence ed è stata messa in musica da Arthur Altamn. Il primo artista ad interpretare questo brano fu Frank Sinatra, ed è stata la sua prima canzone registrata di tutta la sua carriera. Successivamente, venne interpretata da molti artisti fra i quali Jimmy Scott, Billie Holiday, Chet Baker, Johnny Pace, John Coltrane, Freddie Hubbard, Diana Krall, Barry Manilow, Sarah Vaughan, Ian Shaw e molti altri.


Frank Sinatra: All or Nothing at All (testo canzone)

La fine dei cd singoli: esclusi dalle classifiche FIMI

Annunciata dalla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) la fine del cd singolo. Escluso dalle classifiche perchè oggetto di un mercato in via di estinzione, il cd singolo è il diretto erede del disco 45 giri in vinile che vanta un'esistenza ben più lunga e di successo.

"Da oggi, 7 gennaio 2008, la classifica dei 50 singoli più venduti, viene sostituita con quella dei brani più scaricati dalla rete. Si tratta di una svolta importante - ha spiegato Enzo Mazza, presidente della Fimi - Dal 45 giri in vinile si è passati al cd singolo ed ora al supporto 'liquido', è il segnale di un'era che si sposta verso il digitale".(via: FIMI)
Dall'esclusione dalle classifiche alla scomparsa dai negozi il passo e breve.

Se il 45 giri ha segnato la storia della musica e del costume per un lungo periodo, riconosciuto tra le icone generazionali negli anni '50/'60 (lo si trovava dappertutto.. nei jukebox, nei "mangiadischi", nei manifesti pubblicitari)…

Giorgia e Marco Mengoni: Come Neve, l’incontro artistico di due voci incredibili

Due artisti straordinari. Due interpreti inconfondibili. GIORGIA e MARCO MENGONI insieme per la prima volta in duetto nel brano inedito “COME NEVE”, il nuovo singolo in radio e in digitale da venerdì 1 dicembre.

“COME NEVE”, che segna l’incontro artistico di due voci incredibili, è un brano dal testo delicato e poetico, una richiesta d’aiuto per riuscire ad affrontare le cadute della vita senza farsi troppo male, con la stessa leggerezza della neve, e allo stesso tempo mascherare il proprio dolore agli altri, nascondendolo dietro a un’apparenza distorta.

Come Neve Video
 Il singolo (scritto da Tony Maiello, Davide Simonetta, Giorgia e Marco Mengoni) anticipa l’uscita di “ORONERO LIVE” (Microphonica/Sony Music Italy), disponibile in tutti i negozi dal 19 gennaio anche in versione deluxe, ed è uno dei nuovi brani inediti prodotti da Michele Canova.

Come Neve Testo Canzone