mercoledì, febbraio 27, 2008

Sanremo 2008: seconda serata con lode a Loredana Bertè

Loredana BertèL'hanno criticata e massacrata... nei blog si leggono commenti e post controversi eppure la Bertè è stata l'unica presenza significativa di questa seconda serata del 58° Festival di Sanremo. Personaggio discutibile quanto si vuole ma Loredana Bertè ha dimostrato ancora una volta di essere ARTISTA in tutto e per tutto. Ha presentato Musica e Parole, una canzone che si appresta a diventare un cult "Noi siamo il futuro con le pezze al c...". E non poteva mancare nemmeno lo scandalo: Sanremo,brano Bertè non è inedito
Il brano "Musica e parole" non sarebbe un inedito ma un rifacimento con un testo diverso di "Ultimo segreto", un brano del 1988 prodotto da Tullio De Piscopo e Alberto Radius. La cantante di allora, Ornella Ventura, ha annunciato al settimanale "Di Tutto" che ora intende adire le vie legali... De Piscopo però scagiona la Bertè. "Sicuramente lei è ignara - dice - ma questa è una cover".

Cover o no sta di fatto che la presenza della Bertè ha rinvigorito per un attimo il Festival che anche per la seconda serata è stato un fallimento di ascolti, totalizzando nella prima parte 8 milioni e 271mila telespettatori con il 29.72% di share, e nella seconda il 37.48% con 4 milioni e 925mila utenti. La media è stata del 32.33%, pari a 6 milioni e 500mila telespettatori.

Tornando alla Bertè sono daccordo con quanto afferma Franco Zanetti su Rockol.it
Loredana è un caso umano.. la sceneggiata televisiva di ieri sera - con Pippo Baudo che consolava e tranquillizzava Loredana da buon amico, e Piero Chiambretti che faceva le controscene comiche - è stata un modo ingeneroso e crudele di fare spettacolo di una miseria umana. Si diceva, qui, fra giornalisti: però almeno farle fare Sanremo è un modo per farla contenta, per darle un momento di contentezza. Bene. Allora invitiamola come superospite: se lo merita, per la carriera che ha alle spalle, quanto e più di certi altri superospiti italiani. Diamole uno spazio, per farne ciò che vuole. Ma non usiamola come espediente per alzare gli ascolti..

1 commento:

Finazio ha detto...

Sono d'accordo anch'io con Zanetti. E' ingiusto che un'artista come Loredana debba elemosinare partecipazioni. Negli Usa sarebbe al livello di Tina Turner, qui si parla di lei solo per i ricoveri in psichiatria.