domenica, ottobre 28, 2007

Loredana Bertè chiusa in una camera d’Hotel a Roma minaccia il suicidio


Paura per Loredana Bertè barricata in una stanza d’Hotel a Roma, minaccia il suicidio.

Momenti di paura oggi a Roma per Loredana Bertè. La cantante si era chiusa in una stanza di un Hotel a Roma, ai Parioli, e andata in escandescenza, minacciava il suicidio. Chiusa nella stanza ad un certo punto non rispondeva più a nessuno e si è temuto il peggio.

Poi grazie anche all’intervento tempestivo del suo caro amico Renato Zero, sono riusciti a fargli aprire la porta. Nella concitazione erano stati chiamati dal personale dell’hotel anche i vigili del fuoco, il 118 e un medico.

Nella mattinata la Berte si era sentita poco bene e la direzione dell’hotel aveva chiamato l’ambulanza, ma all’arrivo della stessa Loredana si rifiutava di farsi visitare dal medico andando su tutte le furie e chiudendosi in camera. Nulla sono valsi i ripetuti tentativi (durati quasi tutta la giornata) di fargli aprire la porta. Poi come sappiamo il sempre presente amico Renato l’ha convinta ad aprire e a farsi visitare e la situazione si è sbloccata.

Sicuramente il brutto episodio è frutto di una serie di eventi negativi capitati ultimamente alla cantante che gli hanno fatto pensare ad un gesto estremo.
Forza Loredana.

Nessun commento: