Passa ai contenuti principali

Panic At The Disco: arrivano al secondo album Pretty Odd con le idee più chiare e fanno centro!

Pretty Odd, è il secondo album degli Americani Panic At The Disco, che per non cadere nella trappola del già fatto, cambiano completamente registro. Messo da parte l'emo-rock del precedente cd, realizzano un lavoro che cerca un deciso cambiamento, e il risultato è sorprende e positivo. Nelle 15 canzoni che completano la tracklist, ci tutti gli ingredienti che fanno di un disco un lavoro riuscito: belle canzoni, ottimi arrangiamenti, chitarre mai eccessive, e archi sparsi qua e la' come nell'iniziale, We're So Starving. I Panic hanno pescato un po d'ovunque, come in Nine In The Afternoon, dove gli ELO fanno capolino, o volgendo lo sguardo verso il pop Betlesiano con That Green Gentlemen, Do You Know What I'm Seeing? e Northern Downpour con le sue bellissime armonie vocali.

Forse questo Pretty Odd non avrà le fortune dell'album di debutto, che collezionò ben tre UK Top 40 hits. Qui le canzoni sono più articolate, e la musica più complessa, ma indubbiamente l'album nel suo insieme ci guadagna. Il disco è stato registrato nella loro città natale Las Vegas, con l'aiuto del pop-producer Rob Mathes (Carly Simon, Vanessa Williams).

Commenti

Post popolari in questo blog

La fine dei cd singoli: esclusi dalle classifiche FIMI

Annunciata dalla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) la fine del cd singolo. Escluso dalle classifiche perchè oggetto di un mercato in via di estinzione, il cd singolo è il diretto erede del disco 45 giri in vinile che vanta un'esistenza ben più lunga e di successo.

"Da oggi, 7 gennaio 2008, la classifica dei 50 singoli più venduti, viene sostituita con quella dei brani più scaricati dalla rete. Si tratta di una svolta importante - ha spiegato Enzo Mazza, presidente della Fimi - Dal 45 giri in vinile si è passati al cd singolo ed ora al supporto 'liquido', è il segnale di un'era che si sposta verso il digitale".(via: FIMI)
Dall'esclusione dalle classifiche alla scomparsa dai negozi il passo e breve.

Se il 45 giri ha segnato la storia della musica e del costume per un lungo periodo, riconosciuto tra le icone generazionali negli anni '50/'60 (lo si trovava dappertutto.. nei jukebox, nei "mangiadischi", nei manifesti pubblicitari)…

All or Nothing at All è la prima canzone registrata da Frank Sinatra

All Or Nothing At All è una canzone scritta nel 1939. Le parole sono state scritte da Jack Lawrence ed è stata messa in musica da Arthur Altamn. Il primo artista ad interpretare questo brano fu Frank Sinatra, ed è stata la sua prima canzone registrata di tutta la sua carriera. Successivamente, venne interpretata da molti artisti fra i quali Jimmy Scott, Billie Holiday, Chet Baker, Johnny Pace, John Coltrane, Freddie Hubbard, Diana Krall, Barry Manilow, Sarah Vaughan, Ian Shaw e molti altri.


Frank Sinatra: All or Nothing at All (testo canzone)

Mariah Carey, nuovo album in uscita "The ballads"

Mentre continua il successo di E = MC2, l'album di Mariah Carey uscito nel marzo 2008, arriva la notizia di un nuovo album che raccoglie esclusivamente le sue ballate e si chiamerà (ovvio!) "The ballads".

Il disco,che uscirà in Italia il 24 ottobre, conterrà i seguenti brani:

1. "Hero"
2. "Vision Of love"
3. "Without you"
4. "Always be my baby"
5. "My all"
6. "How much"
7. "Dreamlover"
8. "Thank God I found you" (Nas and Joe) – Make It last Remix
9. "The roof"
10. "One sweet day" – Boyz II Men
11. "Anytime you need a friend"
12. "I’ll be there" – Trey Lorenz
13. "I still believe"
14. "Reflections"
15. "Open arms"
16. "Against all odds" - Westlife
17. "Endless love" – Luther Vandross
Bonus track – "All I want for Christmas".
In Gran Bretagna ed Irlanda l'album uscirà il 20 ottobre, negli USA invece nel gennaio …